BENVENUTI

Il GAL (Gruppo di Azione Locale) DEL LARIO si è costituito nell’ottobre dell’anno 2009 come soggetto attuatore dell’iniziativa Comunitaria nell’ambito del PSR (Piano di Sviluppo Rurale) 2007/2013 della regione Lombardia. E’ una società senza fini di lucro, di enti pubblici e soggetti privati, con lo scopo di promuovere l’avvio di nuove iniziative economiche e di favorire la valorizzazione delle risorse materiali ed umane del territorio.

La Società ha il compito di favorire le condizioni per lo sviluppo economico, sociale e culturale delle aree individuate nel Piano di Sviluppo Locale, così come approvato ai sensi dell’asse IV “Approccio LEADER” del Piano di Sviluppo Rurale 2007/2013 della Regione Lombardia, della Comunità Montana Lario Intelvese e della Comunità Montana del Triangolo Lariano, promuovendo azioni di sviluppo in tutti settori di attività dell’ambiente rurale e segnatamente nel campo della tutela e del miglioramento ambientale e delle condizioni di vita, dell’agricoltura, dell’artigianato, del terziario, del turismo e dei servizi socio culturali secondo i principi dello sviluppo sostenibile.
Tale processo di sviluppo, che si attuerà anche assumendo deleghe da parte degli enti locali, dovrà contribuire a rendere questa area elemento di attrazione per le risorse umane e le attività imprenditoriali.

Per il conseguimento dell’oggetto sociale la società consortile potrà:
1. Dare attuazione alla strategia di sviluppo locale ai fini del raggiungimento degli obiettivi definiti dal Piano di Sviluppo Locale così come approvato ai sensi dell’asse IV “Approccio LEADER” del PSR 2007/2013 della Regione Lombardia;
2. Promuovere e realizzare progetti di cooperazione territoriale, interterritoriale, transnazionale e transfrontaliero, coerenti e funzionali al raggiungimento degli obiettivi del psl;
3. Partecipare alla creazione di reti tra i territori rurali dell’Unione Europea e tra gli operatori dello sviluppo rurale;
4. Promuovere lo sviluppo sostenibile;
5. Animare e promuovere lo sviluppo rurale anche mediante attività di tutela e miglioramento dell’ambiente e delle condizioni di vita;
6. Valorizzare e promuovere “in loco” la produzione e la commercializzazione di prodotti artigianali, agricoli, silvicoli e della pesca, salvaguardandone l’identità, controllandone la qualità e migliorandone le tecniche di produzione e di trasformazione;
7. Effettuare ricerche ed indagini conoscitive in campo economico e ambientale;
8. Promuovere e realizzare collegamenti informativi e telematici all’interno dell’area e con l’esterno;
9. Realizzare studi e progetti di fattibilità e di sviluppo economico;
10. Realizzare e fornire servizi per il controllo di gestione economica e finanziaria, il marketing, la pubblicità, l’informazione, la comunicazione, le banche dati, le nuove tecnologie, l’impatto ambientale, l’approntamento di materiali didattici e bibliografici per convegni e seminari;
11. Svolgere attività di ricerca e progettazione per lo sviluppo di nuove inizative economiche, con specifico riferimento a quelle di natura intersettoriale, nonchè per la promozione dell’imprenditorialità locale e l’attrazione di imprenditorialità esterna;
12. Promuovere o curare direttamento l’organizzazione e lo svolgimento di attività formative e di aggiornamento professionale rivolte in particolare ad elevare le competenze dei giovani in una logica di prevenzione della disoccupazione ed a rispondere alle esigenze di qualificazione ed aggiornamento del mondo imprenditoriale;
13. Gestire iniziative nel settore del turismo, dello sviluppo delle attività produttive (agricole/forestali, piccole e medie imprese, servizi) dei servizi sociali, culturali e dell’ambiente;
14. Sviluppare dei processi di produzione e di utlizzazione del legno ed essenze arboree, anche nelle sue fasi di trasformazione, al fine di promuovere lo sviluppo delle imprese locali che operano nei settori della forestazione e del florovivaismo;
15. Realizzare iniziative rivolte alla costruzione di infrastrutture a servizio di insediamenti produttivi, alla gestione di aree attrezzate per attività artigianali ed industriali, nonchè a promuovere soluzioni innovative nel settore dell’energia proveniente da fonti rinnovabili;
16. Costruire, acquisire, a vario titolo, immobili da destinare al territorio;
17. Partecipare in qualità di socio sovventore in società cooperative e loro consorzi;
18. Attivare a vario titolo iniziative volte alla protezione, valorizzazione e promozione delle risorse ambientali e del territorio;
19. La Società Consortile potrà promuovere iniziative finalizzate alla crescita umana e professionale delle persone coinvolte;
20. Promuovere e sostenere iniziative di valorizzazione e fruizione ecocompatibile della risorsa acqua, ivi compresa la navigazione fluviale;
21. Prestare consulenza per la progettazione, la gestione e la rendicontazione di progetti di sviluppo locale per conto dei soci e dei terzi;
22. Produrre riviste, periodici, cd, dvd, videocassette ed attività di comunicazione atte a divulgare l’attività della società e a promuovere il territorio.